L Autority interviene sul sedicente "Registro Italiano Medici" : E' una pubblicità  ingannevole
lunedì 11 luglio 2011

Come già  riportato in precedenti note pubblicate sul nostro portale, da alcuni mesi numerosi medici ricevono una lettera dal sedicente "Registro Italiano Medici", con allegato un modulo per l´aggiornamento di dati professionali, una iniziativa non autorizzata o comunque non avallata dalla Fnomceo, dagli Ordini o da altri rappresentanze della professioni. Da una attenta lettura del modulo si evince con certezza che si tratta di una proposta commerciale a titolo oneroso (1057 euro oltre Iva) per chi intendesse sottoscrivere e re-inviare il modulo di conferma e variazione dati ad una non meglio identificata azienda con sede a Lisbona (Portogallo). A confermare la posizione assunta sin dall inizio dalla FNOMCeO e da altri Ordini dei Medici tra i quali quello della provincia di Palermo, in merito alla ingannevolezza di tale iniziativa pubblicitaria è ora intervenuta l Autorità  Garante della Concorrenza e del Mercato che, con il provvedimento n. 22510 pubblicato sul Bollettino n. 24 del 4 luglio 2011 (vedi allegato) ha stabilito che il messaggio pubblicitario diffuso dalla società , denominata United Directories Lda, costituisce pubblicità  ingannevole illecita ai sensi degli artt. 1, 2 e 3 del D.Lgs. 2 agosto 2007, n. 145, vietandone l ulteriore diffusione ed infliggendo alla società  una sanzione amministrativa di 100.000 euro.