BIBLIOTECA MEDICA VIRTUALE
Interviste evento Datacrazia
Datacrazia. Il professionista Cyborg e la sfida della rivoluzione digitale. Come competere con il Dottor Google
giovedì 20 settembre 2018

Il Congresso svolto al Teatro Politeama di Palermo giorno 11 Settembre 2018  è stato organizzato dall’Ordine dei Dottori Commercialisti di Palermo, dall’Ordine degli Ingegneri di Palermo, dall’Ordine degli Avvocati di Palermo, dall'Ordine dei Notai di Palermo, dall’Ordine dei Medici e degli Odontoiatri della Provincia di Palermo.

La rivoluzione digitale sta producendo per i lavoratori intellettuali lo stesso effetto che la rivoluzione industriale ha avuto sulla mano d’opera operaia. Così come le macchine industriali modificarono radicalmente e sostituirono progressivamente il lavoro umano nelle attività produttive materiali, gli algoritmi e l’intelligenza artificiale stanno creando macchine capaci di sostituire i professionisti umani nel lavoro intellettuale.

Il cambiamento imposto dalla rivoluzione digitale sta materialmente modificando il lavoro dei professionisti intellettuali, costretti ad interfacciarsi continuamente con macchine e algoritmi fino ad essere diventati dei veri e propri cyborg.

Però, vi è una profonda differenza tra gli umani e le macchine, almeno fino ad oggi. La differenza sta nella libertà di coscienza e nell’etica, che è una peculiarità prettamente umana. In questo senso gli Ordini professionali, che si caratterizzano per l’adesione a codici deontologici ed etici liberamente determinati, sono un elemento di difesa del lavoro intellettuale umano.

 Il congresso ha visto confrontarsi Filosofi, Scienziati esperti di Intelligenza artificiale e di robotica, Sociologi e Futurologi, Economisti e Giuristi, Neuroscienziati ed Esperti di Morale sul futuro delle professioni intellettuali nell’era della rivoluzione digitale, al fine di individuare percorsi di sopravvivenza delle categorie professionali che hanno costituito il pilastro delle conoscenze e delle competenze della società civile e democratica degli ultimi secoli.