PROSSIMI CORSI ECM

05 ottobre 2018
Aula Accademia delle Scienze Mediche Policlinico “P. Giaccone” Palermo
SCREENING E SORVEGLIANZA DI PAPILLOMAVIRUS UMANO (HPV) E DELLE PATOLOGIE HPV-CORRELATE

06 ottobre 2018
Villa Magnisi - 6 crediti ECM
La complessa gestione della sclerosi laterale amiotrofica

06 ottobre 2018
Villa Magnisi - 7 crediti ECM
Corso teorico pratico di terapia del dolore con tecniche di agopuntura e auricoloterapia

13 ottobre 2018
Villa Magnisi - 7 crediti ECM
RADIOLOGIA ED ARTE

13 ottobre 2018
Presso l’Università degli studi di Catania, Torre Biologica
La Tecnologia al Servizio della Salute. Informazione e Uso consapevole

13 ottobre 2018
6 crediti ECM - Buccheri La Ferla
Diagnostica per immagini - Odontoiatrica nell'età evolutiva, in particolare CONE BEAM, nuove linee guida

26 ottobre 2018
20 crediti ECM - 26-27-28 ottobre 2018 - Villa Magnisi
AGGIORNAMENTO IN MEDICINA IPERBARICA: FISIOPATOLOGIA ED INDICAZIONI CLINICHE


Tutti i corsi ECM

BIBLIOTECA MEDICA VIRTUALE

News

21 settembre 2018
SALUTE: XXV GIORNATA MONDIALE DELL'ALZHEIMER, MEDICI "INVESTIRE SULLA RICERCA"

20 settembre 2018
Datacrazia. Il professionista Cyborg e la sfida della rivoluzione digitale. Come competere con il Dottor Google
Interviste evento Datacrazia

20 settembre 2018
Da diversi anni l'Ordine dei Medici di Palermo ha patrocinato e sostenuto l'importante iniziativa.
Elpis Nave Ospedale Onlus - missione in Angola

19 settembre 2018
21 settembre 2018 - Karol RSA, Via Gibilmanna 50 - Villabate
XXV Giornata Mondiale dell'Alzheimer, ESPERTI A CONFRONTO A VILLABATE

19 settembre 2018
Anelli (Fnomceo): “Facciamo nostro questo appello, pronti a condividere e a sostenere il cambiamento che il Ministro vorrà apportare”
Ministra Grillo, abbia compassione!" - La lettera di Serafina Strano, a un anno dalla terribile violenza nella postazione di Guardia Medica a Trecastagni (CT)

18 settembre 2018
Avviso di selezione per l’affidamento dell’incarico relativo ad attività di giornalista - ufficio stampa presso l’OMCeO Palermo, Linea 4 Piano Nazionale di Prevenzione “Promuovere salute: Ricerca/Intervento ” e revoca avviso precedente


Leggi tutti gli articoli pubblicati


Screening ASP Palermo
Aggressioni ai sanitari: chiediamo un tavolo tecnico regionale per arginare il fenomeno
Comunicato stampa dell'Associazione Scientifica Nazionale Hospital & Clinical Risk Managers
lunedì 09 aprile 2018

L’Associazione Scientifica Nazionale Hospital & Clinical Risk Managers esprime la propria solidarietà ai medici vittime dell'ennesimo caso di aggressione fisica ed esprime grande preoccupazione per il clima che sta alla base del dilagare di questo intollerabile fenomeno.

C’è la necessità di andare oltre l’osservanza della specifica “raccomandazione” del ministero della Salute relativa alla prevenzione degli atti di violenza a danno degli operatori sanitari.

Su questa linea l’associazione scrivente già lo scorso 7 febbraio 2017 aveva chiesto all’Assessore alla salute del tempo, non ricevendo alcuna risposta, l’attivazione di un tavolo tecnico permanente sull’argomento esteso ai questori ed ai prefetti siciliani.

A seguire il 23 ottobre 2017 a Villa Magnisi, sede dell'Ordine dei medici di Palermo è stato presentato il "Protocollo di rilevazione degli atti di violenza a danno degli operatori sanitari e sindrome da Burnout correlata" alla presenza del ministro della Salute Beatrice Lorenzin, del presidente dell'Omceo Palermo, Dott. Toti Amato, e del presidente dell'"Associazione Scientifica Hospital & Clinical Risk Managers" Prof. Alberto Firenze.

 

 

 

 

 

Lo stesso Prof. Firenze dichiarava che il protocollo avrebbe dato il via ad un progetto realizzato in partnership tra l'ente capofila l'"Associazione Scientifica Hospital & Clinical Risk Managers", l'Omceo con l’Obiettivo di arginare i continui atti di violenza subiti dai medici e da tutti i professionisti della sanità negli ospedali e nelle strutture territoriali, soprattutto nelle aree di emergenza, di continuità assistenziale e di prima accoglienza.

 

Il progetto nasce dall'analisi dei dati allarmanti sui gravi disagi che vivono ogni giorno medici e operatori durante l'esercizio della loro professione, confermati anche da una Raccomandazione ministeriale in cui si spiega l'evolversi di certe condotte aggressive.

"Un comportamento violento - ribadisce il Prof. Firenze - avviene spesso secondo una progressione che, partendo dall’uso di espressioni verbali aggressive, arriva fino a gesti estremi quali l’omicidio. La conoscenza di tale progressione può consentire al personale di comprendere quanto accade ed interrompere il corso degli eventi".

Da allora l’Associazione sta somministrando questionari presso tutte le Aziende sanitarie siciliane e nei prossimi giorni la stessa valutazione verrà condotta su tutto il territorio nazionale con il patrocinio e collaborazione di tutti gli ordini dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Italia, così come voluto dal Presidente Nazionale e dal consigliere nazionale della FNOMECEO, rispettivamente Dott. Filippo Anelli e Dott. Toti Amato.

Si auspica pertanto un immediato confronto con le istituzioni preposte al mantenimento dell'ordine pubblico, anche in Sicilia, finalizzato anche a definire un protocollo operativo che consenta di prevenire ogni forma di violenza fisica e verbale nei confronti di tutti gli operatori sanitari a qualsiasi livello impegnati.

L'Associazione, quindi torna a chiedere, all’Assessore regionale alla Salute, che si attivi un tavolo tecnico permanente sull’argomento, in cui coinvolgere anche i questori e i prefetti delle tre aree metropolitane siciliane (Palermo, Catania e Messina) e i direttori generali delle Aziende sanitarie e Provinciali siciliane.