Luc Montagnier ospite delle Giornate della Scuola Medica Salernitana 2012
La manifestazione giunta alla sua XIII edizione prenderà il via giovedì 25 ottobre
lunedì 22 ottobre 2012

Il premio Nobel Luc Montagnier sarà ospite a Salerno dal 25 al 27 ottobre in occasione de «Le Giornate della Scuola Medica Salernitana 2012». Montagnier, che oggi ricopre l'incarico di Presidente della Fondazione Mondiale per la ricerca e prevenzione dell'Aids, interverrà con Walter J. Freeman, docente di Neuroscienze della Graduate School alla University of California di Berkeley e David Genticolcore, professore di Early Moderm History all'Università degli Studi di Leicester (Inghilterra).
All'evento parteciperanno anche Lucio Miele, Director Cancer Institute, Ergon Professor of Medicine and Pharmacology University of Mississippi Medical Center.

Le Giornate sono una importante e ormai storica manifestazione, giunta alla sua XIII edizione. Prenderà il via giovedì 25 ottobre nella Sala Conferenze dell'Ordine dei Medici con il convegno “Medicina e Letteratura”.

Venerdì 26 ottobre, invece, presso l'Aula delle Lauree della Facoltà di Ingegneria dell'Università degli Studi di Salerno si svolgerà la cerimonia di Consegna dei Premi Internazionali «Scuola Medica Salernitana». Quest'anno i riconoscimenti andranno a Walter J. Freeman (premio alla Carriera), Lucio Miele (premio per la Ricerca), Gennaro Nuzzo (premio Medico dell'Anno), David Gentilcore (premio per la Storia della Medicina), Piero Angela (premio per il Giornalismo Scientifico), Carlo Riccio (premio alla Carriera in Odontoiatria), Lorenzo Lo Muzio (premio per la Ricerca in Odontoiatria).

Seguirà nel corso della stessa giornata il Giuramento dei neolaureati iscritti all'Ordine dei Medici e degli Odontoiatri della Provincia di Salerno e, nel Teatro di Ateneo, la cerimonia di laurea in costume d'epoca secondo la tradizione della Scuola Medica Salernitana. La conclusione della manifestazone attesa per Sabato 27 ottobre, nella Sala Conferenze dell'Ordine dei Medici, con il convegno “Medicina Traslazionale: ricerca e futuro” che ospita il premio Nobel Luc Montagnier.