BIBLIOTECA MEDICA VIRTUALE
Medicina ambientale: nasce l'ASS.I.M.A.S.
martedì 18 settembre 2012

Il grado di inquinamento dell'aria, dell'acqua e del suolo ha raggiunto ua soglia così alta che nel tempo, grazie anche ai progressi in campo sanitario, si è sviluppato un orientamento disciplinare specifico. Le malattie che hanno origine dall'inquinamento in temini di diretta conseguenza o di concausa oggi sono numerose e prevalentemente croniche. 

In Italia, recentemente si è costituita l'ASS.I.M.A.S. (Associazione Italiana di Medicina Ambientale e Salute), un organismo no profit a tutela dei pazienti che si ammalano a causa dei fattori correlati all'inquinamento dell'ambiente. L'obiettivo dell' associazione è sensibilizzare e informare il grande pubblico sui rischi legati all’uso di certe sostanze invisibili presenti a livello indoor e outdoor, fornendo al contempo ai medici strumenti e conoscenze concrete per effettuare diagnosi e percorsi terapeutici che tengano conto del fattore ambiente.

Tra le patologie più diffuse troviamo la Sindrome da Stanchezza Cronica, la Sensibilità Chimica Multipla, la Fibromialgia ma anche l’asma bronchiale e diverse molte malattie dermatologiche, senza dimenticare i tumori. Tra le insidie dell'ambiente si tende a trascurare fattori come le muffe, i prodotti insetticidi o certi tipi di funghi.

Nell'area della formazione si stanno mettendo a punto alcuni percorsi universitari di Medicina Ambientale, discipline nuove rispetto all'area delle specializzazioni tradizionali. Si tratta di corsi che esitono già nelle università tedesche e francesi, prevalentemente post-laurea, seminari e corsi di aggiornamento rivolti ai medici.