BIBLIOTECA MEDICA VIRTUALE
Assistenza ai politraumatizzati. Istituita nuova rete in sicilia
Quattro i Trauma center distribuiti nella regione che si integrano al servizio 118
mercoledì 12 settembre 2012

Soccorso immediato e inserimento in strutture idonee. Questo lo scopo della nuova rete assistenziale che è stata appena istituita per l'assistenza al politraumatizzato. Un servizio h24 che soccorre il paziente e lo inserisce in prima battuta nella struttura più vicina ma anche più adatta ai suoi bisogni di cura con una gestione ottimale del tempo.

I traumi gravi costituiscono la prima causa di morte nelle persone di età sotto i 40 anni, dopo le malattie cardiovascolari ed i tumori.

Il decreto, firmato dall'assessore regionale per la Salute Massimo Russo, attua uno dei punti sensibili del Piano sanitario 2011 - 2013, individuando i centri hub e spoke, distinti per livelli assistenziali e collegati con il sistema dell'emergenza urgenza 118. 

Nella nostra regione Sicilia vengono istituiti quattro trauma center all'interno degli ospedali Villa Sofia - Cervello di Palermo, Cannizzaro di Catania, Papardo di Messina e Sant'Elia di Caltanissetta. Ogni trauma center serve un bacini operativi del 118, in una filosofia integrata alla rete dei centri specialistici siciliani all'interno dei Policlinici universitari e ai centri delle Arnas.

Ma che di che cosa si occupa un Trauma Center? Garantisce ai pazienti un percorso diagnostico terapeutico completo, poiché integra in un unico servizio le specialità neurologica, neurochirurgica, neurorianimatoria, ortopedica e chirurgica.