BIBLIOTECA MEDICA VIRTUALE
L'Fmi costringe la spesa al tetto del 6% contro il 10% attuale
Sanità greca in crisi
sabato 16 giugno 2012

La sanità greca ormai attraversa una crisi strutturale e si taglia sui regimi essenziali come le scorte di medicine e i turni del personale. La crisi del sistema sanitario in Grecia è stata aggravata dal congelamento dei pochi fondi disponibili. Le grandi aziende produttrici di farmaci intanto mettono a fuoco alcune soluzioni per non interrompere le forniture nel caso in cui il paese dovesse uscire dall'eurozona adottando la moneta locale. 'Entro il mese di giugno, l'Ente nazionale greco per la Prestazione dei Servizi Sanitari - secondo quanto dichiarato dal Presidente dell'Eopyy, Gerasimos Voudouris (Eopyy) - riuscirà ad estinguere i propri debiti nei confronti delle farmacie'. A causa della crisi economica molti stranieri hanno annullato il viaggio, timorosi di poter incorrere in problemi di assistenza sanitaria. Nella provincia di Atene, in diverse realtà ospedaliere si denuncia la mancanza di cotone, cateteri, guanti e lenzuola di carta per coprire i tavoli operatori (ausili essenziali per la gestione delle cure) mentre si allungano le code nei poliambulatori.