BIBLIOTECA MEDICA VIRTUALE
Le associazioni chiedono di costituire le reti reumatologiche in Sicilia
Forum Mediterraneo
lunedì 11 giugno 2012

La proposta di costituzione delle reti reumatologiche in sicilia è stata inserita tra i progetti obiettivo del Piano Sanitario Nazionale da proporre al ministero della Salute. Si tratta di un risultato significativo per la programmazione regionale siciliana, che si fa carico delle istanze che in questi anni sono state avanzate dalle associazioni dei pazienti e dalle società scientifiche impegnate nel miglioramento dell' assistenza in questo particolare segmento critico. La richiesta è stata avanzata nel corso del Forum Mediterraneo, all'interno della sessione dedicata alle associazioni sanitarie ed al mondo del volontariato. Le malattie reumatiche, che interessano il 10% circa della popolazione nazionale, in Sicilia, rappresentano un problema di sanità pubblica rilevante, proprio a causa della carenza di un sistema di cure in rete. Secondo i dati forniti dall' assessorato si calcolano sino 30.000 pazienti affetti da artrite reumatoide, oltre 136.000 casi di psoriasi (di cui 6.000 casi di artrite psorisica), sino a 10.000 casi di spondilite anchilosante, tra i 2.000 e 5.000 pazienti di Les (lupus eritematoso sistemico) e tra 2.500 e 5.000 persone affette da Morbo di Sjogren. Sono, con buona probabilità, migliaia i pazienti che si rivolgono a strutture esterne alla nostra regione, con una lievitazione dei costi di cura gravata dai rimborsi. Con la costituzione delle reti reumatologiche si favorirebbe l' attuazione di modelli di prevenzione più efficaci.