Laurea in Medicina: verso l’abolizione del test d'ingresso. Il Ministro Giannini: "da luglio operative le nuove regole"
mercoledì 21 maggio 2014



A sorpresa , il Ministro dell'Istruzione, sulla pagina facebook di Scelta Civica,  annuncia l’importonte novità per accedere al corso di laurea in medicina confermando, la volontà di cambiare da subito le regole d'ingresso. Il primo anno sarà ad accesso libero, poi, si avvierà una selezione in base al merito e agli esami sostenuti. Quanto alle scuole di specializzazione, non ci sarebbero  fondi sufficienti".Potrebbe partire già dal prossimo anno il nuovo metodo per accedere alla facoltà di Medicina. L'addio al test d’ingresso per la facoltà di  Medicina sembra ormai  più certo. Il Ministro dell'Istruzione, Stefania Giannini, ne aveva già parlato lo scorso mese, nel corso di un incontro con i ragazzi dell'Università di Foggia. Ieri sulla pagina facebook del suo partito, Scelta Civica, il Ministro ha confermato i suoi intenti facendo sapere di voler cambiare da subito la modalità accesso alla Facoltà di Medicina, promettendo nuove regole entro il prossimo luglio. 
Il sistema a cui il ministro sembra ispirarsi, è quello francese: un primo anno aperto a tutti e poi una selezione basata sugli esami sostenuti e sul merito degli studenti. Giannini ha poi affrontato il problema relativo alle scuole di specializzandi, spiegando che i foni finora trovati non permettono di ripristinare le quote dello scorso anno. Sarà compito del Ministero dell'Economia, eventualmente, aggiungere nuovi fondi.

L’Ufficio per la Comunicazione OMCe-Pa
Filippo Siragusa