BIBLIOTECA MEDICA VIRTUALE
Sulla responsabilità professionale del medico in Europa. Tanto discutere e poco agire
In Svezia l’assicurazione del medico costa 70 euro l'anno
martedì 15 aprile 2014

 Mentre in Italia si discute e i premi assicurativi aumentano a dismisura in Svezia un medico si assicura solo con 70 euro l’anno. E’questo il premio che pagano in media i medici svedesi per la propria assicurazione professionale. Gran parte della copertura sta invece nell’assicurazione dei cittadini, pagata dalle 21 Contee, che corrispondono  alle  Regioni italiane . Lo  ha spiegato Thomas Zilling, vicepresidente dell’European Association of Senior Hospital Physician, intervenendo al Convegno organizzato lo scorso 12 aprile a Modena dall’Ordine dei medici locali e dalla Fnomceo. In Svezia, ha detto ancora Zilling, vengono accolti circa il 39% delle richieste di risarcimento, che ricevono in media 10mila euro. Una percentuale di ricorsi accolti molto alta, rispetto a quanto accade in Italia, probabilmente dovuta ad una maggiore “appropriatezza” nella decisione di intentare una causa.

Profondamente diversa la situazione in Grecia, illustrata da Anastasius Vassilis, dell’Associazione Medica Panellenica, dove i medici non hanno nessuna forma di assicurazione da parte del servizio sanitario e nel caso in cui stipulino una costosa polizza privata diventano “bersagli “ degli avvocati, vista l’aggressività di alcuni studi legali. Il risultato è la crescita della medicina difensiva, con il conseguente declino della qualità dell’assistenza pubblica. Un’assistenza pubblica sempre più ridotta anche a causa della crisi economica, che pochi giorni fa ha deciso di licenziare 5mila medici di famiglia.

 

 

L'ufficio per la Comunicazione OmCeO-Pa

Filippo Siragusa