BIBLIOTECA MEDICA VIRTUALE
Bruxelles, dal 6 all'8 giugno il II simposio internazionale
Telemedicina
giovedì 24 maggio 2012

ROMA. Informare sugli aspetti clinici della telemedicina a livello locale e globale, valutare il rapido sviluppo del settore dell'ehealth, ed esaminare l'impatto della telemedicina sull'invecchiamento sano e attivo della popolazione: sono gli obiettivi della 2° edizione del Simposio Internazionale di Telemedicina, organizzato dall'University of Pittsburgh Medical Center (Upmc), che si terrà a Bruxelles dal 6 all'8 giugno (www.UPMC.com/Telemedicine). Il Simposio, che prevede l'erogazione di crediti ecm, sarà diretto da Bruno Gridelli, direttore dell'Ismett (Istituto Mediterraneo per i Trapianti e Terapie ad Alta Specializzazione) di Palermo, nonché direttore medico-scientifico di Upmc International, e John Williams, direttore medico associato di Upmc International. L'evento è rivolto a medici professionisti, manager ospedalieri, dirigenti di industrie tecnologiche e università. Vari gli aspetti che verranno affrontati: si partirà con una panoramica sulle applicazioni di telemedicina militare, sempre più diffuse e utilizzabili anche in contesto civile, ai profili economici e risparmi che offre la telemedicina in tempi di crisi, fino a dimostrazioni dal vivo con programmi di telemonitoraggio in chirurgia endoscopica. Da segnalare anche il workshop del pomeriggio del 6 giugno presso il Parlamento europeo sulla cooperazione nell'ambito dell'ehealth, cui parteciperanno anche eurodeputati.