Referti medici via Web e smartphone nelle Marche
E' il primo esperimento di questo tipo nella pubblica ammnistrazione
mercoledì 30 gennaio 2013

Con una sperimentazione all'avanguardia in campo tecnologico i referti medici raggiungeranno il paziente via web, smartphone e smart-Tv. È un sistema già operativo nella Regione Marche e l'auspicio è che quanto prima il servizio al pubblico erogato da una nuova infrastruttura Cloud aperta e sviluppata nell'ambito del progetto MCloud, possa essere replicato nelle altre regioni. I cittadini possono ora accedere, attraverso un unico portale, ai referti dei laboratori di analisi della Regione, sia attraverso web che, ancora più comodamente, tramite smartphone Android o smart-Tv.

Il progetto, avviato nel 2011, è frutto del lavoro sinergico tra Regione Marche, Infn (con le sedi del Cnaf a Bologna e della sezione di Perugia), Università di Camerino e Università Politecnica di Ancona.

''Si tratta - dichiara Mauro Morandin, direttore del Cnaf-Infn - di un primo risultato significativo dell'attuale impegno strategico dell'Infn per il trasferimento tecnologico in campo informatico a favore della pubblica amministrazione italiana''.

''Questa realizzazione - sottolinea Morandin - fornisce una solida base per la fornitura rapida e flessibile di servizi Cloud avanzati, permettendo in prospettiva un abbattimento dei costi e mettendo a disposizione di imprese e pubbliche amministrazioni locali un ambiente aperto sul quale possono essere progressivamente integrati servizi innovativi e ad ampio spettro''.