L'Ars approva tre risoluzioni sulla sanità
Il servizio 118, l'integrazione delle risorse per i comuni in difficoltà finanziaria, i compiti della commissione oggetto delle delibere
lunedì 28 gennaio 2013

Sono state approvate tre risoluzioni dall'Assemblea regionale siciliana. La commissione Sanita’ dell’Ars ha esaminato ed espresso parere favorevole per le tre risoluzioni che riguardavano il personale 118, le politiche sociali dei Comuni e le prerogative della stessa commissione.

''Con la prima risoluzione -dichiara il presidente Pippo Di Giacomo (Pd) - si impegna l’assessore alla Salute a sospendere le procedure di mobilita’ interprovinciale del personale del 118: nei giorni scorsi avevamo avanzato la proposta, che adesso e’ stata formalizzata attraverso un atto votato in commissione. Prima di ‘sconvolgere’ la vita di centinaia di famiglie imponendo loro il trasferimento, e’ indispensabile verificare attentamente le necessita’ del servizio e la dislocazione del personale nelle diverse sedi siciliane. Oltretutto e’ necessario salvaguardare le competenze e le conoscenze del territorio acquisite in questi anni dagli operatori''.

''Con la seconda risoluzione - prosegue Di Giacomo - si impegna l’assessore per le Politiche sociali ad intervenire tempestivamente in favore dei comuni siciliani con i piu’ elevati fabbisogni in termini di assistenza sociale ed a sostegno delle fasce piu’ deboli della popolazione''.

''Con la terza - conclude Di Giacomo -  si chiede il puntuale adempimento delle prerogative e competenze della commissione, impegnando l’assessore alla Salute ad assicurare il costante rispetto delle disposizioni vigenti in materia di preventiva sottoposizione di atti del governo ai pareri di competenza della commissione''.