Nuovo e più economico test per rilevare la Tbc
Ricerca
giovedì 24 maggio 2012

MILANO. Più economico, veloce, riutilizzabile e affidabile: sono queste le caratteristiche del nuovo test per la tubercolosi latente. Almeno secondo gli ingegneri biomedici dell'università della California UC Davis che lo hanno sviluppato. "La nostra analisi è più economica e dà risultati in tempo reale", spiega Ying Liu, uno dei ricercatori del gruppo che ha condotto i test su campioni di sangue raccolti in pazienti in Cina e Usa. Gli attuali test per la Tbc latente si basano sulla rilevazione dell'interferone-gamma, composto chimico prodotto dalle cellule del sistema immunitario per combattere la malattia, e richiedono l'invio dei campioni in laboratori e possono essere usati una volta sola. I ricercatori in questo caso hanno usato un approccio nuovo: hanno ottenuto sottilissimo stato d'oro nel quale sono 'incastonati' frammenti di Dna in grado di "riconoscere solo l'interferone-gamma e l'hanno inserito in un chip, del tipo di quelli utilizzati per analizzare i materiali biologici. Se l'interferone-gamma è presente nel sangue, si attacca al Dna, innescando un segnale elettrico che può essere letto dai clinici. "Se il livello di interferone è alto - spiega Liu - si può diagnosticare la Tbc latente". I ricercatori vogliono ora rifinire il sistema in modo che il sensore di microfluidi e il display elettronico per la lettura siano integrati in un unico chip. La richiesta di brevetto è già stata completata e la richiesta di registrazione è stata presentata all'agenzia statunitense per il controllo sui farmaci (Fda).